GAS le GIARE

 

ALTRI PRODUTTORI

:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:^:

RAVINALA – Reggio Emilia www.ravinala.org

(prodotti equo-solidali)

 


ASTORFLEX – Castel D’Ario (MN)  www.astorflex.it

(scarpe adulto e bambino)

La famiglia del titolare, Fabio Travenzoli, produce scarpe da quattro generazioni nella bassa pianura mantovana. Il suo bisnonno aveva cominciato facendo le “sgalmare”: erano gli zoccoli di legno di pioppo e pelle di cavallo … avete presente “L’albero degli zoccoli”? Ha ereditato il mestiere da suo padre che aveva creato questa azienda con 10 artigiani. Adesso in Astorflex lavorano circa 20 persone.

A fronte di una pesante situazione finanziaria e della necessità di portare parte della lavorazione nell’est europeo, ha deciso con l’aiuto di Gigi Perinello di invertire la rotta, staccarsi dalla logica dei grandi numeri, delle grandi aziende e tornare sui propri passi riportando la produzione in Italia a Castel d’Ario. Non potendo riconvertire tutta la produzione dall’oggi al domani Astorflex ha iniziato ad affiancare alla scarpa lavorata conto terzi, una loro scarpa a filiera corta fatta con materie prime italiane, che rispettasse principi etici, ecologici, umani ed avesse una qualità ed artigianalità molto elevata. In più hanno fatto una scelta politica molto importante: produrre e vendere queste scarpe senza un marchio!


NATURA BIMBO – Scandiano (RE) www.naturabimbo.it

 (giochi naturali e abbiagliamento bio per bambino)

CONSULTA LA SCHEDA DEL FORNITORE “NATURA BIMBO

 


ALLEVAMENTO IL GRIFO * – Villa Bagno (RE) www.ilgrifo.it

(carne suina, salumi)

L’azienda nasce nel 1997 sperimentando l’allevamento brado del suino. Claudia e Giorgio iniziarono allevando alcuni capi per poterli macellare esclusivamente nei mesi invernali e, operando in questo modo, notarono che gli animali crescevano in condizioni di completo benessere avendo a disposizione spazio e condizioni climatiche naturali. Da questa prima fase, sufficiente per il fabbisogno familiare, cominciarono a valutare la possibilità di offrire ad altri un modo veramente naturale di nutrirsi degli stessi prodotti. Il progetto si profilava estremamente complesso in quanto doveva riunire tutte le singole fasi: la produzione dei cereali biologici, l’allevamento suinicolo brado, la trasformazione e vendita delle carni; tutto ciò nel rispetto di quell’importante equilibrio che dovrebbe esistere tra agricoltore e natura. Altro punto importante è stato considerare l’alimento dei suini, i quali non si potevano nutrire con farine di provenienza convenzionale, ma bisognava reintrodurre l’idea che gli animali dovessero nutrirsi esclusivamente di cereali integrali, esenti da particolari lavorazioni, trattamenti chimici e modulatori di crescita.

L’azienda è dotata di una riguardevole estensione agricola che garantisce la produzione di cereali biologici necessari per la quasi totale autosufficienza. Altro importante capitolo di questo immenso lavoro è stata la costruzione di un laboratorio per la trasformazione ed uno spaccio per la vendita, pensando che la macellazione potesse essere effettuata all’esterno. Ma la testardaggine sul non voler utilizzare sostanze chimiche quali conservanti, aromi, antiossidanti ed altro ha imposto la realizzazione di un macello interno, rispondente alle direttive comunitarie per poter mantenere un elevato livello di controllo igienico-sanitario.

I prodotti non contengono nitriti, nitrati, conservanti, coloranti, farine pertanto possono essere consumati anche da chi presenta intolleranze alimentari al glutine e ai nitriti.


COOPERATIVA LA COLLINA * – Codemondo (RE) www.cooplacollina.it

(verdura e frutta)

La Collina è nata nel 1975 dal desiderio comune di un gruppo di persone di essere una famiglia allargata e di creare una cooperativa dove si unisce al lavoro della terra la cura  e l’accoglienza del disagio sociale.

Il percorso  lavorativo ha continuato a crescere seguendo sempre  l’amore per la natura e per l’uomo che la abita e che da essa trae nutrimento e vita.

I metodi di coltivazione biologico e biodinamico* danno prodotti di eccellente qualità,  gusto e salubrità;  contribuiscono a preservare risorse irriproducibili come la terra, l’acqua e l’aria; permettono la salvaguardia del paesaggio mantenendone la biodiversità,  patrimonio delicato e prezioso.

Da anni La Collina porta avanti la promozione e la diffusione di uno stile di vita consapevole attento  all’ecologia, alla sostenibilità e alle produzioni  del nostro territorio; guadagnandosi la stima e la fedeltà di tanti che continuano a scegliere la qualità e la bontà di quello che produce.

*l’agricoltura biodinamica  è un metodo che implica un modo di vivere, osservare e lavorare la terra secondo la saggezza intrinseca della Natura. Lo scopo dell’agricoltura biodinamica (…) è di aiutare e sostenere la Natura per ottenere una terra sempre più viva e fertile. (…)l’obiettivo dell’agricoltura biodinamica è quello di produrre cibo sano, con una continuità nel tempo guardando non solo il presente ma soprattutto verso le generazioni future. (Paolo Pistis)

Le numerose richieste di ospitalità e l’acquisita consapevolezza di una realtà sociale in forte evoluzione, hanno spinto le famiglie de La Collina ad articolare ulteriormente il progetto sociale: sono nate così nel 1980 la cooperativa La Quercia, nel 1985 la cooperativa La Vigna e nel 1996 una Casa Alloggio per malati di AIDS.

La Collina, dopo anni di lavoro e di esperienza, è oggi:

 

 TORNA AD INIZIO PAGINA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa cookies per migliorare l\'esperienza di navigazione Cliccando su \"ACCETTO\" consenti l\'uso dei cookies MAGGIORI INFORMAZIONI | ACCETTO