GAS le GIARE

 

Abbiamo raccolto le domande-risposte più frequenti relative ai Gruppi di Acquisto solidale in generale e al nostro GAS LE GIARE.


 

Le domande-risposte più frequenti sui

GRUPPI di ACQUISTO SOLIDALE

Cosa sono i Gruppi di Acquisto Solidale (G.A.S.)?

I G.A.S. si costituiscono, in genere, per favorire la riflessione sui temi dell’alimentazione con prodotti biologici o equo-solidali, l’acquisto dei prodotti stessi e di altri prodotti di uso comune ecocompatibili (cioè rispettosi dell’ambiente e dei lavoratori), le relazioni tra i soggetti che, oltre ai ruoli di produttori e consumatori, mettono in gioco i propri “volti” e le proprie storie!

I G.A.S. sono caratterizzati da tre aggettivi: piccolo, locale e solidale. Piccolo per permettere un’organizzazione semplice e per favorire la relazione tra i soci, locale perché siamo interessati e responsabili del territorio che abitiamo e solidale tra i soci, con i produttori e con l’ambiente.

Si ma… perché si chiama Solidale?

Un gruppo d’acquisto diventa solidale nel momento in cui decide di utilizzare il concetto di solidarietà come criterio guida nella scelta dei prodotti. Solidarietà che parte dai membri del gruppo e si estende ai produttori che forniscono i prodotti, al rispetto dell’ambiente, ai popoli del sud del mondo e a coloro che, a causa dell’ingiusta ripartizione delle ricchezze, subiscono le conseguenze inique dell’attuale modello di sviluppo.

Perché nasce un G.A.S.?

Perché crediamo che ognuno di noi possa dare una mano a cambiare il mondo… partendo dal carrello della spesa! Dietro a questo gesto quotidiano si nascondono problemi di portata planetaria: inquinamento, spreco di risorse non rinnovabili, sfruttamento dei minori e dei lavoratori. Spesso alla base vi è una critica profonda verso il modello di consumo e di economia globale ora imperante, insieme alla ricerca di una alternativa praticabile da subito. Il gruppo aiuta a non sentirsi soli nella propria critica al consumismo, a scambiarsi esperienze ed appoggio, a cercare soluzioni e informazioni e a verificare le proprie scelte.

Come nasce un G.A.S.?

Nei modi più diversi, ma accomunati dalla convinzione di formare un gruppo, di condividere scelte, problemi e insieme ricercare opportunità. Di solito si fa riferimento a GAS vicini da cui mediare informazioni, pratiche ed eventualmente collaborazioni.

Come funziona?

E’ abbastanza semplice: insieme si definisce in primo luogo una lista di prodotti che si intende acquistare collettivamente, si ricercano (possibilmente nella zona) piccoli produttori rispettosi dell’uomo e dell’ambiente, si raccolgono gli ordini e si trasmette un ordine di gruppo ai vari produttori. Quando arrivano le merci, vengono suddivise tra le famiglie che appartengono al gruppo, ridistribuite e ognuno paga ciò che riceve.

Se i principi sono gli stessi, ogni GAS si organizza in modo autonomo secondo diverse modalità, ha propri criteri per selezionare i fornitori, scegliere i modi di consegna, stabilire con il produttore un prezzo equo.

Per conoscere meglio le modalità adottate dal GAS Le Giare, visitare le pagine “chi siamo”, “statuto” e “regolamento”.

Per sapere quali altri gruppi sono presenti nella Provincia di Reggio Emilia, è disponibile la mappa dei GAS.

È complicato?

È molto più deprimente prendere la macchina per chiudersi in un centro commerciale. Le riunioni e il ritiro della spesa sono un’occasione di incontro e condivisione, e spesso sono accompagnati da una torta e un bicchiere di vino. Partecipare ad un GAS può essere inoltre formativo: alcuni gruppi, infatti, attribuiscono molta importanza agli aspetti culturali e conoscitivi ed organizzano incontri sul consumo critico, sull’autoproduzione di alcuni prodotti (detersivi, pane, ecc.), sui rapporti nord-sud del mondo, ecc.

Quali sono i criteri solidali per la scelta dei prodotti?

Si preferiscono PICCOLI PRODUTTORI perchè è più facile conoscerli, lavorano con più intensità di manodopera che non di capitale, i soldi che si spendono finanziano l’occupazione e non gli azionisti.

Si preferiscono PRODOTTI LOCALI per ridurre l’inquinamento e lo spreco energetico dovuti al trasporto della merce, perché i prodotti sono più freschi e non richiedono conservanti, si possono conoscere i produttori, verificare il loro comportamento e apprezzare la “storia” di ogni prodotto.

Si preferiscono PRODOTTI BIOLOGICI perchè sono ottenuti senza l’uso di pesticidi, diserbanti e concimi chimici (che inquinano e consumano energia), rispettano la terra (per inquinare ci vuole un attimo, per bonificare decenni), vogliamo mangiare cibi naturali, recuperarne i sapori e riavvicinarci ai ritmi stagionali della natura.

Si preferiscono PRODOTTI ETICI perché, nell’era della globalizzazione, le multinazionali spostano la produzione dove i costi sono più bassi, la manodopera è sottopagata e i lavoratori non hanno diritti: preferire questi prodotti significa aiutare a regolare il mercato del lavoro, contribuire ad un mondo più giusto, al rispetto dell’uomo e alla lotta contro lo sfruttamento.

Contenuti tratti da www.retegas.org

TORNA AD INIZIO PAGINA


 

Le domande-risposte più frequenti sul

GAS LE GIARE

Con che frequenza vi incontrate e dove? Ci vediamo ogni due o tre mesi all’interno dei sottogruppi, una o due volte l’anno come GAS completo. Gli incontri di sottogruppo si tengono in sere infrasettimanali a casa di uno dei soci, oppure nel week-end per una cena o un pranzo insieme presso una struttura pubblica. Non è obbligatorio partecipare alle riunioni, ma noi lo consideriamo molto importante perché è il momento in cui ci si conosce, si commentano attività e prodotti, si organizzano ordini ed attività, ci si confronta, ecc.
Per i nuovi soci, è obbligatoria almeno una riunione (o altra occasione di incontro) in cui conoscerci e vederci in faccia, prima di poter effettuare il primo ordine di prova.
Le assemblee o gite come GAS sono praticamente feste, organizzate per le famiglie al completo, che di solito offrono la possibilità di conoscere un produttore o una realtà economica, sociale, culturale interessante.
Generalmente gli incontri di qualsiasi tipo sono caratterizzati da convivialità, che rende unico il modo di fare la spesa tramite il GAS, diversissimo dalle corse al supermercato e anche dai gruppi di acquisto collettivo.

Quali sono i criteri con cui vengono scelti i produttori? Il nostro statuto parla di “prodotti biologici, biodinamici, naturali, eco-compatibili, equo e solidali, locali”.
Oltre alle certificazioni, pensiamo che sia molto importante la conoscenza diretta dei produttori e piuttosto che privilegiare il km zero a tutti i costi, preferiamo il km S, cioè sano, nel senso di solidale con l’uomo e l’ambiente.

Quanto costa con il vostro GAS un chilo di pasta o di altro prodotto?
I prezzi dei prodotti che acquistiamo sono quelli “giusti” cioè che assicurano ai produttori sufficiente remunerazione. Ai GAS vengono solitamente praticati prezzi speciali, scontati o calcolati ad hoc, in considerazione, per esempio, delle grandi quantità ordinate, del miglior sfruttamento dei trasporti, del minor confezionamento in pezzi singoli, ecc.

Fare acquisti tramite il GAS mi permette di risparmiare?
I Gruppi di Acquisto Solidale non hanno come obiettivo spendere meno, ma spendere il “giusto”. Si tratta generalmente di prodotti di elevata qualità che possono essere leggermente più cari rispetto a prodotti simili disponibili nei supermercati tradizionali, ma spesso più convenienti rispetto ai negozi specializzati bio.
Nel lungo periodo, si può risparmiare perchè si frequentano meno i supermercati, si rischia meno di acquistare articoli di cui non si ha proprio bisogno ma sono in offerta, si programmano spese e consumi.

Come si diventa soci GAS LE GIARE?
Prima di tutto è utile leggere statuto e regolamento della nostra Associazione e “sfogliare” il nostro sito internet per conoscerci meglio. Il passo successivo è la compilazione della richiesta di iscrizione online: in questo modo i tuoi dati arrivano agli incaricati dell’accoglienza nuovi soci. Sarai invitato ad un incontro, in cui ti sarà spiegato come funziona il nostro GAS. Poi potrai iniziare a fare qualche ordine di prova e partecipare alle varie fasi degli acquisti. Alla fine del periodo di prova, se il nostro GAS risponde alle tue aspettative e condividi prinicipi, finalità, metodi, potrai proseguire con l’iscrizione vera e propria ed il versamento della quota prevista.

Come faccio a scegliere il sottogruppo che va bene per me?
Si sceglie dando la priorità alla zona di residenza, alla zona di lavoro o di frequentazione. Eventualmente si può privilegiare la conoscenza di altri soci all’interno di un sottogruppo. Sono anche possibili varie scelte, lasciando al GAS la valutazione, in base alle dimensioni e caratteristiche dei vari sottogruppi. Le preferenze espresse vengono solitamente rispettate. Tuttavia chiediamo la disponibilità a spostarsi da un sottogruppo all’altro, per eventuali esigenze future del GAS.

A quanto ammonta la quota associativa?
Al momento dell’iscrizione si versa una quota una-tantum che permette di ricevere la tessera del GAS. Ogni anno si versa una quota associativa. Gli importi, simbolici, sono definiti ogni anno dal Comitato Direttivo e destinati alla copertura delle spese del GAS, come oneri bancari, uso di sale per incontri e feste, server per il sito internet, ecc.

Che cosa si può acquistare tramite il GAS? La maggior parte dei produttori che ci riforniscono è elencata nella sezione Che cosa acquistiamo del nostro sito internet.

C’è una quantità minima ordinabile per ogni persona o nucleo familiare? Non sono richieste quantità minime dal GAS, ma alcuni produttori (una minoranza) offrono cartoni interi e non singole confezioni (pasta, conserve di pomodoro, vini, ecc.). In questi casi è possibile mettersi d’accordo per ordini collettivi di cartoni da dividere tra i soci. Questo è molto utile, soprattutto per i nuovi soci e le persone che vivono da sole e contribuisce a creare un clima di comunione e solidarietà.

Ogni quanto si ordina?
La frequenza varia da una volta la settimana ad una volta l’anno, a seconda dei prodotti. Sul sito è pubblicato il calendario che elenca i prodotti ordinabili ogni mese. I soci ricevono le comunicazioni di apertura degli ordini tramite la mailing list. Sul sito sono anche elencati gli ordini aperti in tempo reale e le consegne in atto.

Dove avvengono le consegne?
Tutti i prodotti vengono consegnati a casa del socio magazziniere di turno (o chiunque abbia spazio sufficiente a riceverli e distribuirli), tramite i produttori stessi oppure corrieri oppure soci trasportatori ed è necessario andare a ritirarli secondo le modalità comunicate via mail.
Per ogni tipo di prodotto si cerca la soluzione più ecologica e compatibile con le esigenze di tutti. Si cerca di ridurre al minimo gli spostamenti in auto, concentrando le consegne nello stesso giorno, approfittando dei tragitti per/dal lavoro, portando la spesa ad altri soci del proprio sottogruppo con solidarietà vicendevole.

Devo per forza dare un contributo attivo o posso solo acquistare?
 Il GAS funziona grazie al VOLONTARIATO ed è pesante se la gestione è portata avanti sempre dalle stesse persone. E’ quindi richiesto l’apporto di tutti: suddividendo equamente i compiti l’organizzazione del GAS diventa più efficace e leggera. Tuttavia questo non deve scoraggiarti, se ti trovi in un periodo in cui pensi di non riuscire a “fare nulla”. Parlandone, scoprirai che nel GAS c’è sempre un ruolo adatto a tutti.

In che modo posso dare il mio contributo attivo?
Ognuno porta avanti il suo incarico secondo la sua disponibilità di tempo, le sue attitudini, competenze, interessi. Ci sono compiti preferibilmente fissi e altri da svolgere a turni.
Si può collaborare attivamente occupandosi di una o più fasi degli ordini, diventando referente di un produttore, proponendo articoli per il blog, diventando tesoriere, trasportatore, magazziniere, aiutando nella suddivisione dei prodotti, fotografando gli eventi, accogliendo i nuovi soci, intrattenendo i bambini durante le feste, organizzando corsi, seminari o laboratori, anche semplicemente partecipando alle riunioni o condividendo qualche particolare abilità o interesse che possono essere utili agli altri (autoprodurre pasta madre o cosmetici, cucinare, creare un sito web, coltivare un orto, ecc.).

Come avvengono i pagamenti?
Tramite bonifici bancari sul conto corrente del GAS, anticipatamente rispetto agli ordini, in modo da assicurare un fondo cassa con cui pagare i produttori nei tempi più brevi possibili. Gli importi definitivi dei singoli acquisti sono verificabili nel sistema degli ordini e vengono scalati automaticamente dal proprio conto. I prezzi applicati sono esattamente quelli richiesti dai produttori, senza ricarichi di nessun tipo, a parte eventuali spese di spedizione concordate.

Abito in una zona diversa da quelle comprese nei vostri sottogruppi. Ci sono altri GAS in Provincia o nelle Province vicine?
Sul sito della Retegas si trovano tutti gruppi in Italia. Per quanto riguarda la nostra zona, i gruppi della Provincia sono elencati nel sito del DES (Distretto di economia solidale).

Mi piacerebbe creare un nuovo GAS con amici/parenti/colleghi di lavoro, mi potete aiutare?
  Ecco il link che fa per voi http://www.desreggioemilia.it/apriungasin5mosse/

TORNA AD INIZIO PAGINA

Questo sito usa cookies per migliorare l\'esperienza di navigazione Cliccando su \"ACCETTO\" consenti l\'uso dei cookies MAGGIORI INFORMAZIONI | ACCETTO