GAS le GIARE

A Reggio Emilia Vini unici ed irripetibili…

11 febbraio 2014
by Claudio

Sabato 15, Domenica 16 e Lunedì 17 Febbraio si terrà a Reggio Emilia, presso La Fonderia, un‘importante iniziativa da non perdere: “Sorgente Del Vino LIVE 2014″    http://www.sorgentedelvinolive.org/

Si tratta della sesta edizione di un evento che è diventato punto di riferimento e momento di incontro tra produttori di vini naturali, di territorio e di tradizione e occasione speciale per gli appassionati (o semplici curiosi e consumatori) per assaggiare vini unici ed irripetibili.

Mercoledì scorso a Casa Bettola, Paolo e Barbara, tra gli organizzatori della manifestazione, hanno presentato l’evento e portato 2 vini dei colli piacentini (della zona dove vivono attualmente), uno bianco ed uno rosso, da far assaggiare ma soprattutto da raccontare ai partecipanti della serata. Paolo e Barbara non sono produttori o distributori o operatori “professionali” nel campo del vino. Sono “semplici” appassionati che hanno girato tanto per conoscere “vignaioli naturali” che producono il vino con grande dedizione, rispettando i ritmi della natura e evitando l’uso di sostanze chimiche o grandi strumenti tecnologici. Hanno poi deciso di favorire l’incontro di queste persone tra di loro e, ormai da 6 anni, con un pubblico di bevitori responsabili più vasto.

La serata di presentazione è stata un’occasione quindi per ascoltare aneddoti, consigli, informazioni utili sul mondo del vino naturale e accrescere enormemente la curiosità per i giorni della fiera/festa.

https://fbcdn-sphotos-d-a.akamaihd.net/hphotos-ak-ash3/t1/s403x403/1896995_616177405096733_988884938_n.jpg

Il vino è prima di tutto un prodotto agricolo: il 99% del lavoro per un buon vino deve essere fatto in vigna e non in cantina. L’uva deve essere di qualità, ottenuta senza trattamenti e senza l’impiego di chimica di sintesi, valorizzandone il territorio (terroir: elemento importantissimo per la buona riuscita di un vino) e lavorando sulla fertilità della terra e sulla salute delle viti. In questo modo, non sono necessarie le operazioni da “piccolo chimico” che gli enologi attuano nelle cantine convenzionali, dopo la raccolta, per “aggiustare” il vino o per dargli quel retrogusto di albicocca o ginepro o standardizzarne il sapore tra le diverse annate o bottiglie.

E’ stato molto divertente l’aneddoto che ha raccontato Paolo di alcuni suoi amici che hanno provato a tenere per qualche mese, in condizioni diverse (nel bagagliaio di una macchina, in cantina, in mezzo ad un campo sotto il sole, ecc.), alcuni litri di un noto vino da tavola in brick. All’assaggio dei diversi risultati degli esperimenti, non c’era nessuna differenza sostanziale tra questi! “Un prodotto straordinario!!” è stata l’ironica esclamazione che si è elevata dal pubblico di Casa Bettola. Ma questa è semplicemente la prova di come sul mercato ci siano tanti prodotti classificati come vino, ma che effettivamente non hanno granchè a che fare col prodotto vero naturale derivato dall’uva!

Occorre, ancora una volta, conoscere e sottolineare le differenze tra un vino naturale ed uno convenzionale e scegliere di conseguenza. L’immagine sotto (cliccatela per allargarla) rivela, infatti, le sostanze o i componenti che possono esserci nelle bottiglie di vino convenzionale, biologico, biodinamico e naturale e a questo link trovate approfondimenti chiari e molto interessanti sull’argomento (contenuti presi dal sito www.sorgentedelvino.it ricchissimo e pieno di informazioni utili).

Consideriamo anche che, paradossalmente, in Italia è OBBLIGATORIO NON ESPORRE GLI INGREDIENTI IN ETICHETTA (quindi dentro ad una bottiglia di vino ci potrebbe essere di tutto!) e non si è tenuti neanche a indicare la quantità di solfiti presente (tanto o poco? Non si sa!!)…

Per questo e per tanti motivi, non ultimo la nostra salute, è importante accostarsi a vini sempre più veri e di conseguenza più buoni, quelli che rispettano la natura, il territorio e le tradizioni… A “Sorgente del Vino Live 2014″ potremo assaggiare più di 800 varietà di vini di questo tipo!

Per questo è prezioso conoscere i produttori, andare a trovarli in vigna, vedere se assaggiano la loro uva, se mostrano passione e attenzione per un processo agricolo antichissimo e non tanto per altri aspetti come il marketing o i “retrogusti” del vino. Insomma, come sempre parlare con questi produttori è molto arricchente e apre gli occhi… A “Sorgente del Vino Live 2014″potremo incontrare più di 150 vignaioli naturali di tutta Italia (e anche dell’estero).

Per questo è conveniente acquistare il vino alla fonte, dal produttore al consumatore, per evitare, se possibile, quei passaggi intermedi che, tra vari distributori, portano il vino a prezzi inaffrontabili (8 euro in cantina fanno presto a diventare 48 euro alla carta, anche senza tanti km di distanza tra vigna e ristorante)…  A “Sorgente del Vino Live 2014″ si potrà anche acquistare vino o farselo spedire a casa a prezzi vantaggiosi!

Per questo non possiamo mancare ad un evento unico che abbiamo la fortuna di ospitare nella nostra città…

E ci accorgeremo, dopo tanti assaggi, che non ci resterà quel mal di testa, tipico del dopo fiere come il Vinitaly, ma torneremo a casa felici (per dirla con le parole di Barbara, “magari un po’ allegrotti”) e ricchi dei racconti che i produttori ci regaleranno e delle emozioni che nasceranno intorno ad un bottiglia di vino speciale.

Provare per credere… bevendo sempre responsabilmente!

Se ancora non siete convinti, guardate il video della scorsa edizione per ascoltare la voce degli stessi produttori e…

…Ci vediamo a Sorgente del Vino Live 2014!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa cookies per migliorare l\'esperienza di navigazione Cliccando su \"ACCETTO\" consenti l\'uso dei cookies MAGGIORI INFORMAZIONI | ACCETTO