GAS le GIARE

Le "scorrette"... ehm... scorzette di arancia al cioccolato

Il tempo delle arance si sta avvicinando (quello delle mele invece è finito già da un pezzo…dagli anni ottanta circa) e allora vi propongo una ricettina squisita per non sprecare proprio nulla (del maiale non si butta via niente, ma anche con le arance non si scherza).

Potete preparare un’ottima marmellata di arance e trasformare le bucce in strepitose scorzette al cioccolato (anche se questo maledetto computer continua a correggermi la parola con “scorrette”).

L’anno scorso io e la mia amica Francesca abbiamo fatto una produzione in scala quasi industriale, accuratamente documentata e gradita a parenti ed amici… almeno a quelli che sono riusciti ad arrivare in tempo.

Ora non resta che attendere con impazienza la Talpa, il nostro fidato produttore di squisite arance siciliane.

SCORZETTE AL CIOCCOLATO

della gasista Caterina del sottogruppo Rivalta/Quattro Castella

10 arance non trattate con la buccia grossa – cioccolato fondente – zucchero

Lavare bene le arance e tagliare le bucce a striscioline, avendo cura di eliminare la calotta superiore e inferiore. Mettetele in una pentola e ricopritele con acqua.  Fatele bollire per 2 minuti e una volta raffreddato il tutto, buttate via l‘acqua (o meglio, utilizzatela per  gli umidificatori dei termosifoni). Ripetere almeno 2 volte, per togliere l’amaro delle bucce. Finita la seconda bollitura, scolare l’acqua in eccesso e pesare le bucce.

Caterina e la sua ricetta solidale

Preparare in una pentola uno sciroppo di zucchero e acqua (per 100 gr. bucce scolate dovrete utilizzare 100 gr di acqua e 100 di zucchero) e immergere le bucce, facendo sobbollire per un’ora a fuoco lento, facendo attenzione a non far caramellare lo zucchero. Controllare che le bucce diventino lucide prima di scolarle.

Terminata la canditura mettere le bucce ad asciugare su carta forno tutta la notte e il giorno dopo, e comunque fino a completa asciugatura. La scorzetta asciutta deve rimanere dritta quando si prende in mano tra pollice e indice, se si piega o accenna a farlo, deve seccare ancora.

Sciogliere il cioccolato a bagnomaria e immergere le scorzette una a una fino a metà. Fare asciugare e assaggiare immediatamente. Se ci riuscite potete conservare le scorzette al cioccolato in un barattolo di vetro.

4 Comments for this entry

  • Claudio scrive:

    Grazie mille, Caterina!
    Complimenti per la tua buonissima ricetta e per la simpatica presentazione…
    Ora che hai “rotto il ghiaccio” aspettiamo tante altre RICETTE SOLIDALI da pubblicare sul blog e da provare…
    Gnam gnam

  • monica scrive:

    Io mi prenoto per assaggiare questa ricetta perchè ADORO le scorzette!

  • Caterina scrive:

    Hei, ma la ricetta dov’é finita? Non intendevo invitare tutti a mangiare il frutto delle mie fatiche…

  • chiara scrive:

    che meraviglia! si sente il profumo fino a qui…
    appena arrivano le arance della talpa proviamo la ricetta

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa cookies per migliorare l\'esperienza di navigazione Cliccando su \"ACCETTO\" consenti l\'uso dei cookies MAGGIORI INFORMAZIONI | ACCETTO