GAS le GIARE

sala_ex_tribunale

la sala conferenze messa a disposizione dal Comune di Reggio Emilia

Venerdì 18 Marzo è stata gradita ospite e perfetta interprete delle nostre richieste la Dr.ssa Elena Motti, ricercatrice presso il Dipartimento di Chimica Organica e Industriale dell’Università degli Studi di Parma, già da tempo socia del nostro GAS e cara amica.

Con Elena abbiamo coraggiosamente e idealmente concluso un percorso di crescita e consapevolezza.

Infatti fin dal primo incontro, svoltosi a Scandiano con  Stefano Pescaramona,  siamo stati avvisati (fra le altre cose) a non giudicare e a portare rispetto anche per chi coltiva in modo diverso dal biologico o biodinamico, e così anche nell’ incontro successivo, Alessandro Scolari  a Novellara ci ha spronato ad esigere dagli stessi produttori biologici non solo alimenti qualitativamente elevati, ma anche lavorazioni e trasformazioni ugualmente accurate.

DSC_0706.JPG

la relatrice Dr.ssa Elena Motti

Elena infine, nella sede dell’ex-tribunale di Reggio città, ha quindi proseguito ed insistito su questa linea; rendendo evidente che la strada del consumatore consapevole non è sempre “scontata” e dunque larga, dritta e in discesa, ma anzi spesso nel percorrerla occorre pazienza, curiosità, voglia d’imparare e un pizzico di sacrificio nel mettere in discussione alcune delle nostre certezze.

La lezione di Elena (veramente una lezione magistrale!) non può essere riassunta, e neppure raccontata per sommi capi, ma si deve assolutamente rivedere!

Scopo infatti di queste righe è accompagnarvi attraverso la presentazione utilizzata nella serata e gentilmente messa a disposizione (Grazie Elena!).

SCARICA LA PRIMA PARTE DELLA PRESENTAZIONE

SCARICA LA SECONDA PARTE

Per cominciare, in questo 2011 si celebra, oltre al 150° dell’Unità d’Italia (che abbiamo ricordato ascoltando il nostro inno nazionale prima dell’esposizione di Elena), anche  l’anno internazionale della chimica, resosi necessario per festeggiare i successi e i contributi di questa gloriosa scienza a vantaggio di tutto il genere umano.

Continuando abbiamo poi imparato come la stessa chimica, per la sintesi delle sue molecole, debba necessariamente partire da 8 elementi base: definiti gli 8 “mattoncini lego”. Attualmente la sintesi di questi 8 elementi avviene, sfortunatamente, utilizzando energia da fonti non rinnovabili: motivo per cui dietro ad ogni colosso petrolifero c’è necessariamente un colosso chimico!

Non poteva mancare quindi un esauriente confonto scientifico fra le risorse rinnovabili e  quelle non rinnovabili.

Ed infine si è fatta luce sul grande mondo dei:

  1. Biocombustibili: biodiesel, bioetanolo/biometanolo
  2. Bioplastiche
  3. Biodetergenza,  aromi, oli essenziali, farmaci.

aziende petrolchimicheLe sorprese e le scoperte alle quali Elena ci ha guidati non sono mancate: molti sono apparsi gli spunti di riflessione e di ricerca verso un acquisto sempre più consapevole.

E’ stato poi molto significativo vedere al termine della serata, fra i presenti, un simpatico “imbarazzo” nell’aver scoperto di fare acquisti, scelte, e in genere stili di vita non sostenibili.

Questo è stato il grande merito della serata: Elena è riuscita a farci vedere la mosca nella bibita! Infatti (come scrive Julia Hill in “Ognuno può fare la differenza”) nessuno di noi, credo, farebbe fatica a rinunciare a bere una bibita se vedesse che dentro vi è caduta una mosca. DSC_0675.JPGEbbene conoscere a fondo gli impatti negativi di certi sistemi produttivi è fondamentale per poter rinunciare a certe cattive abitudini. Il guaio è che non sempre è facile vedere la mosca nel bicchiere. Le etichette spesso ingannano o sono incomprensibili e la pubblicità fa addirittura disinformazione. Sono dunque necessarie le informazioni corrette, ed informarsi è un nostro compito …. meglio però se in compagnia di amici e con la chiarezza e cura di Elena.

Due testi di Joe Schwarcz suggeriti dalla relatrice:

Quindi ringraziamo ancora Elena e buona lettura a tutti!

DSC_0710.JPG

Potete anche vedere le foto della serata nella FotoGASllery

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa cookies per migliorare l\'esperienza di navigazione Cliccando su \"ACCETTO\" consenti l\'uso dei cookies MAGGIORI INFORMAZIONI | ACCETTO