GAS le GIARE

La gita di Pasquetta del GAS a Lagundo ha visto anche una bella partecipazione di ragazzi giovani, figli di soci presenti. Erano ben 13 tra i 13 e i 18 anni. Riportiamo il punto di vista di uno di loro, Silvio (sottogr. Correggio). Avete già letto l’altro resoconto della nostra gasista Teresa (link)? Ben 2 bloggers in famiglia! GRANDI e GRAZIE per il contributo!

Oggi vorrei recensire la gita trascorsa in Alto-Adige lo scorso 21 aprile.

In generale è stata bella, nonostante alcune falle nella logistica e dell’organizzazione.

Ritrovo alle 6.20 a Reggio Emilia, 6.35 a Novellara.

Partecipanti: più di 80 persone circa, tra cui più di 30 bambini/ragazzi.

Viaggio decisamente noioso se non per l’animazione improvvisata di Teresa.

Arrivo a Lagundo per le 10.30 per visitare la cooperativa Bioexpress, accompagnati da Martin Siller e Ulrich Gamper, il primo presidente della cooperativa, il secondo sindaco di Lagundo e nostro produttore di mele.

Finito il giro turistico con tanto di assaggio gratuito e acquisto a Km0, ci incamminiamo a piedi o in auto, per i gasisti saliti qualche giorno prima, fino al centro per visitare le attrazioni locali, tra cui la bellissima chiesa. Salita ripida di 1 chilometro fino all’azienda agrituristica del produttore di speck Herbert Hofen, il quale è stato gentilissimo offrendoci fin dall’inizio riparo dal freddo, il suo speck artigianale, succo di mele locale, nonostante la nostra poca decenza dovuta alla fame.

Partite a biliardino poi pomeriggio libero sotto l’acqua tra meleti e vigneti con il nostro produttore di speck, partite a carte all’interno della stube. Finito lo svago, trasferimento sotto diluvio universale a Rablà per visitare lo straordinario museo dei treni con tanto di documentazione sull’antologia di 007.

Nel tardo pomeriggio, per finire con la ciliegina sulla torta, cena con la C maiuscola (il pranzo era al sacco), al birrificio Forst di Lagundo a base di prodotti tipici.

Viaggio di ritorno movimentato da “Frozen, il regno di ghiaccio”, peccato per “Shining”….

Ritorno a Novellara puntualissimi alle 23.30.

Credo sia stata una gita niente male, anche se il GAS poteva organizzarsi un po’ meglio e magari la prossima volta fare qualcosa di più stimolante anche per bambini e ragazzi.

Silvio Salati

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa cookies per migliorare l\'esperienza di navigazione Cliccando su \"ACCETTO\" consenti l\'uso dei cookies MAGGIORI INFORMAZIONI | ACCETTO